risorsa 44

Funzionalità:
- Fino a 100 km di autonomia
- Sostenibile
- Ricarica completa in 6/8 ore
- Batteria ad alta durata AGM PIOMBO 12V 120Ah / Litio ferro

- Luci diurne a LED

- Ampio vano di carico 

- Elettrico 100%

- Freni a disco

 

Carico:
Volume di carico: 180 lt
Carico max: 90 kg
Peso e dimensioni:
Altezza 176 cm
Larghezza 100 cm (senza
specchietti)
Lunghezza 193 cm

Peso e dimensioni:
Altezza 176 cm
Larghezza 100 cm (senza
specchietti)
Lunghezza 193 cm 

 

Prestazioni:
Velocità massima 45km/h
(limitazione inferiori disponibili)
Potenza: 2,2 x 2,2kW
Pendenza massima superabile:
14%

Caratteristiche tecniche

Scopri chi è E-Muoviti 

logo_e-muoviti
logo_e-muoviti

L'energia solare a casa tua

Acquista save energy
logo_e-muoviti
logo_e-muoviti
logo_e-muoviti
logo_e-muoviti
logo_e-muoviti

E-Muoviti SRL

Viale Beatrice D'Este 24 

20122 Milano 
REA MI- 2700719
P.I. 13053090968
SDI COCK52R
Capitale Sociale €390.000

Tel. 02.800.120 

Mail info@e-muoviti.it

SMALTIMENTO DEL PANNELLO FOTOVOLTAICO 

pannello

facebook
linkedin
youtube
instagram
tiktok
logo-assolombarda-2020

Società associata

Parliamo dello smaltimento dei pannelli fotovoltaici, sia quando raggiungono la fine della loro vita utile, sia in caso di rottura accidentale che richiede la sostituzione. Indipendentemente dal momento in cui hai installato i pannelli, se hai beneficiato degli incentivi recenti o sei stato uno dei primi ad adottare questa tecnologia, arriva sempre il momento di affrontare lo smaltimento dei pannelli solari.

Una domanda comune riguarda i potenziali costi elevati dello smaltimento, e alcuni possono trovare un parallelo con la gestione dei pannelli di amianto sui tetti, dovuto al pericolo che possono rappresentare. Se hai avuto dubbi del genere, questa guida è pensata per te, per chiarire la normativa, i costi e l'impatto ambientale associati allo smaltimento fotovoltaico.

Anche se l'energia solare è considerata una fonte energetica più pulita, i materiali utilizzati per produrre i pannelli fotovoltaici non sono naturali. Per questo motivo, il Gestore dei Servizi Elettrici (GSE) ha fornito indicazioni chiare su come smaltirli e quali trattamenti speciali devono ricevere, che includono smontaggio, trasporto e riciclaggio. In breve, diamo un'occhiata a cosa dice la normativa sull'argomento.

Normativa sullo smaltimento dei pannelli fotovoltaici

La normativa RAEE 2014 regola lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici in base alla data di installazione dell'impianto:

  • Gli impianti fotovoltaici installati prima del 12 aprile 2014 comportano costi di smaltimento a carico del proprietario. È disponibile l'opzione "Ritiro Uno Contro Uno", che trasferisce i costi di smaltimento al installatore con l'acquisto di un nuovo impianto.
  • Per gli impianti installati dopo il 12 aprile 2014, i costi di smaltimento sono a carico del produttore/installatore, liberando il proprietario da spese aggiuntive.

In entrambi i casi, i rifiuti RAEE fotovoltaici devono essere trasportati da personale autorizzato presso un impianto di trattamento speciale registrato e autorizzato dal Centro di Coordinamento RAEE

Come avviene il processo smaltimento pannelli fotovoltaici?
 

Il processo di smaltimento dei pannelli fotovoltaici prevede che i rifiuti provenienti dai pannelli fotovoltaici domestici siano conferiti presso un centro di raccolta autorizzato. Il smontaggio e il trasporto devono essere eseguiti da professionisti qualificati con mezzi adeguati. Anche i rifiuti industriali devono essere trattati e trasportati in discariche autorizzate per la lavorazione e il riciclaggio dei materiali simili. Il responsabile è tenuto a completare la documentazione e ad ottenere le autorizzazioni necessarie per svolgere queste operazioni.

 

 

Costi smaltimento pannelli fotovoltaici
 

Una volta concluso il ciclo dei RAEE fotovoltaici "domestici", il responsabile deve trasportarli presso un centro di raccolta, reperibile sul sito ufficiale del Centro di Coordinamento RAEE. I costi di smaltimento e riciclaggio dei RAEE fotovoltaici "domestici" sono interamente a carico del produttore, e il proprietario dell'impianto solare deve gestire questa procedura gratuitamente.

 

Per quanto riguarda i RAEE fotovoltaici "professionali", il responsabile deve trasportarli presso un centro di smaltimento autorizzato. Il costo di tale operazione, per gli impianti installati prima del 12 aprile 2014, è a carico del produttore, sia in caso di sostituzione che in altre circostanze. Dopo tale data, il costo ricade necessariamente sul produttore.

Solo per lo smaltimento dei RAEE fotovoltaici "professionali", il soggetto preposto può richiedere al Gestore dei Servizi Elettrici di occuparsi integralmente della raccolta, del trasporto, dei trattamenti, del riciclo e dello smaltimento ecocompatibile dei rifiuti dei pannelli fotovoltaici con incentivi.

 

Quindi, se sei proprietario di un impianto realizzato dopo il 30 giugno 2012, i costi di smaltimento dei pannelli installati erano già inclusi, e non dovrai sostenere ulteriori spese.

 

 

Costi smaltimento in caso di incentivi Conto Energia
Nel caso in cui l’impianto è stato realizzato in precedenza e quindi stai usufruendo del Conto Energia con i suoi incentivi, bisogna fare altre considerazioni. In sostanza, per gli impianti di dimensioni inferiori a 3 kW è prevista una procedura semplificata. Infatti, i possessori di pannelli RAEE da smaltire devono rivolgersi al centro di raccolta differenziata e lasciarvi i pannelli gratuitamente.

Per gli impianti con potenza da 3 a 10 kW, dato che sono di tipo “domestico”, anche in questo caso i pannelli possono essere smaltiti gratuitamente, sempre rivolgendosi al centro di raccolta apposito. In questo caso il GSE trattiene a garanzia 12 euro per pannello. Tale quota sarà rimborsata nel momento in cui il titolare dell’impianto certificherà di aver gestito correttamente lo smaltimento presso il Centro Autorizzazione.

Per gli impianti che superano i 10 kW, di tipo “professionale”, dei professionisti autorizzati si occuperanno dello smaltimento. Il GSE tratterrà a garanzia 10 € a pannello.

 

 

Altre domande frequenti sull’argomento


Come posso smaltire i pannelli fotovoltaici?
Lo smaltimento di un impianto domestico deve essere effettuato dal proprietario presso il Centro di Raccolta dei RAEE di riferimento, rintracciabile tramite il sito ufficiale del Centro di Coordinamento. Lo smaltimento è carico del produttore, quindi per il proprietario è gratuito.

 

Quanto inquina smaltire un pannello fotovoltaico?
Sfatiamo un altro mito, i pannelli fotovoltaici non inquinano dato che non prevedono l’utilizzo di combustibili fossili, non emettono gas serra né producono alcuna forma di inquinamento acustico. Quando vengono inviati a un impianto di lavorazione, le varie componenti vengono divise e riciclate separatamente. Pensa che circa il 98% di queste vengono o riciclate o vendute, infatti parliamo di materiali quali vetro, plastica, alluminio, rame e polvere di silicio.

 

Quanto costa smaltire i pannelli fotovoltaici?
Il costo dello smaltimento dei pannelli fotovoltaici domestici è gratuito, infatti non è a carico del proprietario. Lo smaltimento dei pannelli professionali, invece, ha un costo di 10€ per singolo pannello da smaltire.

 

Cosa sono i RAEE?
I RAEE includono i pannello fotovoltaici dato che questa sigla si riferisce ai Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. In base alla potenza dell’impianto, si parla di RAEE professionali, rifiuti i cui impianti di provenienza superano i 10 kW e RAEE domestici, quelli il cui impianto ha una potenza inferiore a 10 kW.

 

Lo smaltimento è a livello nazionale o regionale?
La legislazione relativa a questa tipologia di smaltimento è nazionale, ma un documento del GSE, aggiornato il 31 dicembre 2020, afferma chiaramente che Stato e Regioni sono responsabili  entrambe dell’elaborazione della legislazione pertinente nel settore energetico. In breve: le autorizzazioni sono emesse dalle Regioni e in minima parte anche dai vari comuni.

Vuoi saperne di più? 

Compila senza impegno il modulo che trovi in questa pagina per essere contattato dai nostri professionisti.